A-A-ABBRONZATISSIMI! I 5 TIPI DI ABBRONZATURE

pollo 1

Avete letto i tipi da spiaggia selezionati da noi (e che tipi!), ma in spiaggia ci sia abbronza.. e che non esistono diversi tipi di abbronzatura?

Uomini, donne, bambini e chi più ne ha più ne metta, l’abbronzatura e tutte le tecniche sul “come abbronzarsi” sono un pallino di tutta la penisola, ecco i 5 tipi più strambi:

#MURATORE

abbronzaturascottaturaustionesoleestatepelle

E’ il mio preferito, lo ammetto e secondo me è in vetta alla classifica. Che sia una canotta o una polo salterà subito ai vostri occhi la sua abbronzatura a dir poco allucinante.

Questo tipo da spiaggia sembra indossare dei veri e propri vestiti cuciti su pelle, è una fattispecie che si addice più all’uomo di solito con peli e panza, per non farci mancare nulla.

Il muratore superstar ha anche il segno del pantaloncino e del calzino, abbronzatura di classe insomma.

#MISS LAMPADA

carlo conti 1

Anche se sono i primi di giugno voi la troverete sempre abbronzata e sempre nelle prime file di ombrelloni.

Esemplare femminile, 24 ore su 24 sotto al sole rovente, sfoggia la sua abbronzatura quasi color carbone come fosse un vero e proprio pregio. Non siate invidiosi, non passa l’estate ai caraibi: molto probabilmente avrà una relazione segreta con il proprietario del centro estetico di fiducia…

Inutile provarci però, non sarete mai più abbronzate di lei!

#ER BRUCIATO

download

Pomodorini con due gambe, si aggirano per il lungo mare disperati e fumanti. La loro abbronzatura a quanto pare equivale ad una passata sulla piastra, scottano solo a vederli.

Si distinguono per il colorito a tratti bordò, se li sfiorate rimangono i segni, insomma tutto molto divertente. Nessuna crema riuscirà ad evitargli la bruciatura, è questione di genetica…(e di culo!)

Rientrano in questa categoria: studenti dopo i primi giorni di mare post sessione e lavoratori che bazzicano le spiagge occasionalmente.

#BIANCHICCIO

mozzarella-1-1200x800

Ogni tentativo è vano, anche se sta esposto al sole per più di 24 ore, non si abbronzerà mai. Sono le cosiddette mozzarelle, il sole gli rimbalza addosso e li schifa e non riescono ad abbronzarsi neanche con tre mesi di mare. Solo disgrazie.

Con il terrore di scottarsi, sono i più grandi consumatori di crema 50++, la mettono compulsivamente quasi ogni mezz’ora e guai a lasciare un pezzo di pelle scoperta…

Amici che avete le sembianze di fiordilatte con le braccia, vi siamo vicini.

#MUCCA PAZZA

5ad9ae8992625c6692c4412264552e84_XL

Sottospecie della categoria “ER BRUCIATO”, assorbono la bruciatura solo su alcune zone imitando alla perfezione il manto di una mucca…

Il sole per loro è una condanna, e la loro abbronzatura li rende quasi ridicoli, meglio quasi non abbronzarsi minimamente…

Questi sono i tipi di abbronzature che si è soliti vedere, ma il disagio non ha mai fine. A questo punto, c’è qualche abbronzatura che ci siamo fatti sfuggire?

VIAGGIO DI MATURITA’: COME OSARE!

People talking in vans on beach

Quando avrete finito gli esami potrete finalmente tuffarvi a pieno nelle vostre vacanze estive, e l’unica cosa di cui dovrete preoccuparvi sarà organizzare il viaggio di maturità.

Per evitare di cadere nel classico “Mamma posso andare a Mykonos?”, ci sono diverse alternative per il viaggio della maturità, o meglio della vita perché il viaggio di maturità ve lo ricorderete per sempre.

Potreste non conoscerle ma ci sono davvero tante diverse alternative (a volte anche molto più economiche!) alle classiche Ios, Kos, Mykonos, Formentera, e Palma per il vostro viaggio di maturità.

#INTERRAIL

Avete tra i 12 e i 27 anni? Bene, prendete uno zaino grande, deve pesarvi sulla schiena. Prendete 4 o 5 amici, decidete un percorso in giro per l’Europa: potrete andare sul classico (le principali capitali europee) o percorsi più insoliti concentrandovi sulle piccole cittadine d’Europa.

Prenotate il vostro biglietto che vi permetterà di viaggiare in giro per tutto il continente per i Interrailgiorni che desiderate (info:  https://www.interrail.eu/it ). Se volete concentrarvi su un unico paese potrete scegliere anche un biglietto che vi permette di girare in lungo e largo per il paese che avete scelto.

Il divertimento è assicurato, avrete modo di vedere posti meravigliosi ad un costo contenuto zompando da un ostello all’altro e conoscendo davvero tanta gente che è in viaggio proprio come voi e con cui potrete condividere birre e risate in giro per l’Europa.

Faccio un po’ il tifo per questo tipo di viaggio, è anche un buon modo per mettere alla prova la propria organizzazione da “MATURI”!!

#ITALIA

Sicilia-2A cosa serve allontanarsi tanto se abbiamo luoghi meravigliosi nel nostro paese e neanche li conosciamo?

Se siete amanti della natura e della ruralità concentratevi nel Sud Italia: personalmente vi consiglio la Sicilia, regione dall’aroma aspro e dolce allo stesso tempo, ricca di storia, posti nascosti e particolari, di buon cibo e buon vino.

Se ricercate un po’ più di vida loca oltre alla bellezza naturale e relax, fatevi un giro in Puglia: il Salento potrebbe essere la soluzione giusta per il vostro viaggio di maturità: spiagge caraibiche e movida; non sottovalutate anche un bel giro nel Gargano.

#ON THE ROAD

Partite senza meta, o meglio programmate giusto il minimo. Scherzi a parte, trovate qualche amico folle con cui partire, affittate un pulmino e vacanza-on-the-road-1mettetevi in strada, un po’ come Basilicata Coast to Coast.

Andate dove tira il vento, io vi consiglierei la Sardegna o la Corsica, il mare sarà il vostro compagno e potrete fare un viaggio un po’ più hippie di altri. Per il pulmino se ne avete la possibilità affittate un bel Volkswagen T2, sempre che abbia dei costi accessibili. Se siete musicisti caricate su la chitarra e la sera fermatevi nelle piazze dei luoghi che visitate per strimpellare qualche canzone con i passanti, sperando di racimolare qualche spiccio per la benzina.

Insomma, osate! Perchè i ricordi che arricchiranno il vostro bagaglio renderanno epico il vostro viaggio di maturità.

Questi consigli non escludono che voi possiate scegliere mille altre tipologie di viaggio della maturità, sbizzarritevi in qualsiasi modo, dalle scelte più classiche a quelle più strambe, basta che la parola d’ordine sia VACANZA!

Buon viaggio maturandi!

EVENTI IN BUS, NUOVA FRONTIERA PER I CONCERTI IN TRASFERTA

eventi-in-bus-concerti

Vi è mai capitato di dover rinunciare ad andare al concerto di uno dei vostri idoli musicali perché non trovavate alcuna risposta al “E mo come faccio? Chi c’ha i soli pure per dormire fuori?”?

Tutto, ormai, è possibile con EVENTI IN BUS.

bus-concertiI concerti hanno un costo, figuriamoci quelli in trasferta. Treni, ostelli, alberghi e biglietto per il live, spesso si raggiunge quasi il costo di un vero e proprio viaggio. E poi il tempo, volano almeno un paio di giorni… e se avete gli esami? Panico.

No, non disperate.

2779a4360f9b2c43429104f359095e75a66f2f0e

Mi sono trovata in questa situazione di apparente caos forse troppe volte, ma da qualche anno a questa parte ho trovato una valida soluzione al problema, che non capisco ancora perché, non è conosciuta da tutti i veterani dei concerti in trasferta.

La soluzione si chiama EVENTI IN BUS. In realtà è la cosa più intelligente che si potevano inventare, si tratta di un servizio autobus che vi porterà e vi riprenderà (in base alle vostre esigenze) fuori dal palazzetto/arena/ippodromo in cui avrà luogo il concerto. Potrete richiedere viaggi di sola andata o di solo ritorno. In questo caso è previsto uno sconto del 20% sul prezzo indicato all’interno delle linee.

Schermata 2017-06-24 alle 10.16.26

EVENTI IN BUS fa fermate in tutta Italia, potrete controllare autonomamente sul sito le fermate della vostra regione e la disponibilità dei concerti che prevedono tale servizio. Normalmente il servizio è talmente efficiente che vi porterà nel luogo del concerto poco prima dell’apertura del concerto.

Avrete un accompagnatore di riferimento, che potrete “disturbare” davvero in qualsiasi momento. EVENTI IN BUS vi riaccompagnerà quindi sani e salvi a casa, senza farvi spendere una miriade di soldi per godervi un live fuori casa. Inutile dirvi che i bus sono forniti di tutto, quelli più nuovi anche di prese per ricaricare il telefono e se vi va bene pure il wi-fi.

Le partenze con EVENTI IN BUS vengono confermate entro una settimana dall’evento, al raggiungimento di un numero minimo di partecipanti (di solito 20 persone). Inoltre potrete anticipatamente prenotare la vostra corsa lasciando un acconto minimo e completando il pagamento in un momento successivo.

Siete minorenni e viaggiate soli? EVENTI IN BUS pensa anche a questo basterà fare firmare ai vostri genitori o tutori legali un’autorizzazione ed è fatta!

EVENTI IN BUS vi da la possibilità di partecipare a tutti gli eventi che desiderate e vi spiega anche il perché!

POUTCASE, INNOVAZIONE E FEMMINILITA’

pout-phone-case-open

Le make-up addicted da oggi potranno dire addio a quegli attimi di panico in cui il trucco sbavato le rende impresentabili e non si trova niente per rimediare. La soluzione è nuova e fashion e si chiama Poutcase.poutcase-cover-telefono-trucchi-2

Poutcase è la cover del telefono che tutte le donne vorrebbero avere: con paletta di trucchi personalizzabile ed estraibile, nessun’emergenza sarà impossibile da affrontare.

L’idea è (ovviamente) nata da una donna, Nafissa, CEO della attuale società (POUT&co.), durante una riunione di lavoro. Arrivando di corsa e in ritardo, si trovava sprovvista dei suoi trucchi. A quanto racconta Nafissa, la sorella le prestò la sua paletta di trucchi che legò con un’elastico al suo smartphone, per poi fiondarsi in bagno a truccarsi.

Da quel momento l’idea Poutcase: niente di più semplice di una cover del telefono con i trucchi incorporati!

COME FUNZIONA POUTCASE:

Il dorso della cover presenta un piccolo scompartimento estraibile dove inserire la propria palette di trucchi, con la possibilità, naturalmente, di personalizzarla a piacimento. Il compartimento si estrae semplicemente trascinandolo verso il basso, ed il gioco è fatto: potete truccarvi tra una portata e l’altra di una cena romantica o aggiustare i dettagli prima di un selfie da postare sui social network.

poutcase-cover-telefono-trucchi-4Da una semplice esigenza femminile, adesso la Pout&Co punta a prendersi il mercato delle cover con i trucchi incorporati.

Poutcase infatti è la prima cover dello smartphone dotata di paletta make up al mondo.

Al momento è possibile acquistare Poutcase solo sullo shop online del sito, ma presto sarà disponibile su tutti i grandi store digitali.

A ROMA, “LUGLIO SUONA BENE”

maxresdefault

Se siete costretti a rimanere nella capitale, per esami, maturità o addirittura lavoro, sicuramente quest’anno il caldo estivo sarà meno noioso del solito (quanto meno sembra che Luglio, suoni bene!) Torna la rassegna di concerti dell’ Auditorium Parco della Musica di Roma, più colorata che mai.

101012773-b807e480-a098-4318-ad27-21962ca54f56Luglio suona bene” (http://www.auditorium.com/lugliosuonabene/) , oltre ad essere un grandissimo festival di concerti, sarà un vero e proprio luogo di incontro tra culture e generi musicali più disparati.

Dal synth rock dei Bastille in apertura (17 giugno) alla stella emergente del soul funk Michael Kiwanuka (il 22), dall’elettro-pop da Grammy Awards dei Clean Bandit (il 28 giugno) e Bonobo (8 luglio) all'”esordio” romano di LP (il 3 luglio) marchio dietro cui si nasconde Laura Pergolizzi, best seller in prima persona e in veste di autrice per stelle quali Rihanna e Christina Aguilera. “Luglio suona bene” si distingue quale vera e propria centrifuga di gusti e generi.

Spazio poi al jazz con il fenomeno Gregory Porter (21 luglio).

Inoltre, sarà massiccia la presenza italiana con l’intero podio dell’ultimo Sanremo, da Francesco Gabbani (il 15 Luglio) a Fiorella Mannoia (2 luglio) fino a Ermal Meta (il 22 ). Poi l’inarrestabile Max Gazzè che, dopo aver messo in scena “Alchemaya”, il 31 luglio si lancia “In missione per conto di Dio” un concerto blues con l’amico e sodale Alex Britti.

luglio-suona-bene-2013-programma-concerti-stotto-le-stellePer le orecchie più attente e raffinate tornerà Carmen Consoli con il suo Eco di Sirene Tour ed una formazione più allargata (27 luglio).

Una programmazione che fa invidia a tantissimi altri festival europei, e che si distingue per essere un vero e proprio melting pot.

A Roma, Luglio suona davvero bene.

QUANDO CI SARA’ LA PIOGGIA DI PETALI DI ROSE AL PANTHEON?

011-La-pioggia-di-petali-di-rosa

Si rinnova l’evento mozzafiato organizzato al Pantheon in occasione della Pentecoste, quest’anno sarà domenica 4 Giugno. Il pavimento del Pantheon ancora per una volta si ricoprirà di un vero e proprio tappeto di petali di rose. La messa/evento avrà inizio alle 10,30.

pantheon01Innumerevoli sono stati gli eventi su Facebook, le foto e i ricordi degli anni passati condivisi sui social per cercare di attirare più persone possibili a partecipare a questo magico spettacolo.

Una pioggia di petali di rose “bagnerà” i fedeli, i veli delle suore, le vesti dei prelati, colorando il pavimento del Pantheon. È la pioggia delle rose che ogni anno, sotto gli occhi di moltissimi curiosi e turisti, va in scena per festeggiare la Pentecoste. Tre squadre dei vigili del fuoco saliranno sul tetto del Pantheon e faranno cadere migliaia di petali di rose “dall’occhio del cielo” (a 43 mt. Di altezza) sui fedeli che assisteranno alla funzione religiosa.

pioggia2

La Pentecoste, che nell’antichità rappresentava la fine del raccolto, mentre nella tradizione cristiana rappresenta la discesa dello Spirito Santo, si celebra la 50 giorni dopo la domenica di Pasqua. I primi a far piovere i petali furono proprio i romani quasi duemila anni fa. Per loro le rose rappresentavano il sangue che Cristo aveva versato per l’umanità.

Questo evento è sempre stato raccontato come un qualcosa di indimenticabile e “diverso”, che riporta turisti e non indietro nel tempo, donando a Roma un’aurea quasi magica. Insomma qualcosa di imperdibile!

LA CANNABIS LEGALE  E’ ORA IN VENDITA IN ITALIA!

Alla fiera sulla canapa di Bologna http://www.indicasativatrade.com/ è stata presentata una variante di cannabis legale, coltivata e prodotta in Italia dall’azienda EasyJoint.

easyjoint

Il prodotto ha fatto registrare un boom di vendite talmente elevato che Easyjoint ha dovuto mettere in manutenzione il proprio sito internet, in cui è possibile acquistare la cannabis legale, per ampliare la portata degli utenti del server.

Ma com’è possibile che in Italia, paese in cui le riforme in materia di  vendita e consumo di marijuana stentano a decollare, sia possibile comprare online della cannabis legale?

La risposta va ricercata nel prodotto stesso.

cannabis spinello

Non ci sono violazioni di legge in quanto EasyJoint produce una varietà di marijuana chiamata “Eletta Campana”, con un valore di THC (tetraidrocannabinolo, il principio psicoattivo della marijuana) inferiore allo 0,6 per cento, il limite di legge consentito.

Niente effetti collaterali potenzialmente dannosi dunque: la cannabis legale tutta italiana non ha effetti psicotropi ma solo sedativi grazie all’alto contenuto (4%) del CBD , ovvero il cannabidiolo, altro principio contenuto nella marijuana che si occupa solo del rilassamento e che ha effetti terapeutici.

“Eletta Campana” ha registrato immediatamente un forte picco d’interesse in rete soprattutto tra i giovani consumatori, incuriositi dalla cannabis legale e sempre più consapevoli dei rischi che si corrono nell’acquistare varietà di cannabis dagli spacciatori di strada.

Moltissimi studi e ricerche svolti  in questi anni hanno infatti dimostrato come nelle piazze di spaccio di tutta Italia si venda “marijuana dopata”, con un contenuto di sostanza psicotropa (Thc) pari al 10%, che ha perso alcuni componenti naturali (e terapeutici) come i cannabidioli, diventando così più affine alle droghe pesanti che a quelle leggere.

spacciocanapa

In tantissimi campioni analizzati in laboratorio inoltre sono state rilevate tracce di sostanze “pesanti” come cocaina ed eroina, in piccolissime percentuali, che servirebbero ad “abituare” i consumatori a droghe più forti, per indurli a compiere il passo successivo.

Per conoscere di più di questo “lato oscuro” della marijuana che si vende nelle piazze italiane leggi anche: http://www.ilfattoquotidiano.it/2015/08/06/marijuana-tagliata-con-eroina-davvero-la-camorra-vuole-trasformare-fumatori-tossici/1937858/

EasyJoint, l’azienda produttrice di cannabis legale italiana, raccomanda ai consumatori di andare in giro con la confezione originale, per evitare spiacevoli equivoci con le forze dell’ordine e ha inoltre annunciato, attraverso uno dei suoi collaboratori commerciali, che a Settembre verranno introdotte nuove tipologie di cannabis legale, allargando la gamma del prodotto.

5 CONSIGLI SULLA PRIMA PROVA

maturità-2014-tracce-prima-prova

Tra tutte le prove di maturità forse quella che crea più scompiglio è la prima prova. Non tanto per la sua complessità quanto perché presuppone una scelta da parte del maturando, e ahimè scegliere non è mai stato così difficile.

Cominciamo da zero. La prima prova, ci accomuna tutti: classico, scientifico, linguistico; insomma non ne scampa nessuno. La scelta inoltre è bella articolata: non due alternative, ma ben sei!

“Come faccio a scegliere bene?”
Chi non se lo è mai chiesto o lo ha sentito dire a qualche amico! In realtà è relativamente facile. La prima prova spaventa ma è l’unica in cui possiamo veramente essere noi stessi.

Ecco alcuni consigli:

#1 NIENTE SCELTE AZZARDATE
E’ la prima prova d’esame, si presuppone che dobbiamo iniziare col botto, ergo: nessuna scelta affrettata e avventata! Non è questo il momento per sperimentare, andate sul sicuro! Per capirci: se non avete mai affrontato un saggio in ambito socio-tecnologico, scegliete qualcosa a voi molto familiare.

prima-prova-maturita#2 CI VUOLE CALMA E SANGUE FREDDO
Leggete TUTTE le tracce! Non tralasciatene neanche una, potreste trovare spunti e/o idee utili per il vostro compito. Il fascicolo è lungo ma merita molta attenzione, aiutatevi con parole chiavi e immagini (se fornite).

#3 SCALETTA
Fatevi una scaletta mentale e/o scritta di come volete muovervi nella stesura della prima prova. Non lasciate nulla al caso e sfruttate tutto il tempo che vi è concesso per rileggere e/o correggere il vostro elaborato.

#4 SINONIMI
Siete grandi, a “cuore, sole e amore” potete trovare delle valide alternative che renderanno la vostra prima prova molto più interessante (soprattutto se chi la correggerà non sarà il vostro professore).

a081cab429ff7a3b96e0a07319f1049e

#5 NIENTE STRAFALCIONI
Siate sicuri di ogni informazione aggiuntiva che scrivete nella prima prova. Ricordatevi che a correggerla non sarà solo il docente di lettere ma ogni qualvolta inserirete argomenti di altre materie non esiteranno a controllare quanto scritto da voi. Insomma, se amate la storia ma l’argomento proposto dalla traccia non è particolarmente calzante lasciate stare ed evitate strafalcioni…

Dimenticavo, usate il dizionario: evitare errori di grammatica a diciott’anni è cosa buona e giusta per ottenere un buon punteggio alla vostra prima prova.

 

I 5 RAGAZZI DA CONCERTO

concerto

Il concerto, la pelle sudata appiccicata alle giacche, le pogate (per chi sa cosa sono…), i baci da film con la musica dei propri artisti preferiti da sottofondo.

Credo che ognuno di noi sia stato un concerto in vita sua, e abbia provato quel mix di emozioni che solo un concerto riesce a trasmettere: adrenalina, lacrime di gioia, leggerezza…

Senza dubbio ci sono concerti più entusiasmanti di altri, e proprio durante questi il mio spirito di osservazione ha preso vita diverse volte.

Ecco i 5 tipi di ragazzi e le loro movenze da concerto:

#1 IL CACIARONE
E’ quello che anima la folla e il casino. Se vi ritroverete in mezzo ad una semi rissa da concerto, come la pogata di gruppo, è merito suo. Le reazioni verso questo individuo sono due: o vi svolta il concerto, se noioso, o subirà tutti i vostri sguardi di disprezzo che indugiano “guarda sto scemo”.

pogo_maniaci

#2 LE COPPIE
Ditemi quando non vi è capitato di essere a un concerto e magicamente beccarvi una pomiciata sotto gli occhi. Ma non di quelle che nascono sul momento, ma delle coppie. Insomma, quelli che passano tutto il concerto mano nella mano, scambiando bacetti umidi ad ogni canzone…

1488215131864.png--2__baci__abbracci_e_selfie

#3 IL CRITICO
Le luci sono troppo alte, la batteria si sente troppo, il cantante è stonato. E’ il classico musicista represso che vorrebbe stare su quel palco, ma in fin dei conti è tra il pubblico e con qualcuno o qualcosa deve sfogare la sua invidia.

Funny guy browsing internet

#4 IL FRUTTIVENDOLO
Sarà il vostro incubo, molto spesso è un fan accanito e sa tutte le canzoni. Sapendole tutte, non si limiterà a godersi il concerto, ma dovrà necessariamente cantarle a squarciagola rompendovi i timpani, e anche altro..

Mihajlovic.Milan.Sassuolo.urla.2015.2016.750x450

#5 BIMBOMINKIA
Urlano sempre. Per ogni respiro del loro beniamino/a. Non sentono niente di ciò che accade. Le uniche cose che non si perdono sono la prima fila e il tentativo incessante di sfiorare il proprio idolo, non capendo assolutamente nulla di musica…

Immagine1

E voi che tipo da concerto siete?

LA TESINA DI MATURITA’: I 5 CONSIGLI PER NON SBAGLIARE!

999scuse-meme-theme-3

La tesina, lo scoglio della maturità, quindici minuti che mandano in tilt la maggior parte degli studenti.

Quanti siti state guardando alla ricerca di idee, spunti o appunti (non copiate!) per la vostra tesina?

Ho fatto la maturità, con una signor tesina (ora posso ammetterlo), mi permetterò di darvi 5 consigli per evitare di ricadere nei classici errori da studente medio…

#1 ORIGINALITA’

desserts__cody_flan_by_skull1045oscar-d4e9ovcEvitate temi banali, sostanzialmente i primi che vi escono se scrivete su Google “tesina maturità”. La tesina deve essere qualcosa che vi rappresenta, dovete parlare di voi attraverso gli studi fatti (anche se non avete studiato tanto…). Cercate di fotografarvi in qualche slide nel miglior modo possibile.

#2 NON COPIATE

esami_conInternet è utile, ma “fino a na certa”. Copiare non serve a nulla, i professori spesso controllano le tesine spulciando su internet e le trovano identiche, vi posso assicurare che in sede d’esame sentirsi dire il link del sito non è proprio piacevole…
Ho visto tesine copiate anche male: i 6 vizi capitali…

#3 NO ANIMAZIONI

132080370_3114f67ba2Non siamo all’asilo. La commissione non ha bisogno di duecentosessanta animazioni a slide, li rincoglionite e basta. Distraendoli non riuscirete a sfruttare il loro interesse verso il vostro lavoro a vostro personale vantaggio.

#4 SINTETICITA’

Exhausted businessman has had too much of his paperwork

Un argomento ha bisogno di poche slide (o pagine, per chi preferisce il fascicolo). Non scrivete tutto quello che sapete, quello dovrete dirlo! Concentratevi su immagini e/o frasi d’effetto (citazioni, aforismi…) in modo da fissare i concetti visivamente.

#5 PARLATE PIANO

Over-Stage-FrightNon correte, non fatevi prendere dalla fretta rischiate solo di non farvi capire e suscitare tanti (troppi) dubbi nella commissione. Oltre a non correre nell’esposizione della tesina cercate di gesticolare il meno possibile: non siete delle marionette. Ultimo ma non ultimo, regalate uno sguardo a tutti i prof, ve li dovete conquistare uno ad uno!