LE 5 TIPOLOGIE DI TESINE DEGLI STUDENTI IN VISTA DELLA MATURITA’

Image uploaded from iOSL

In questa classifica vedremo quali sono le 5 tipologie di tesine che gli studenti preparano in vista della maturità.

Che sia una tesina di maturità del liceo scientifico, liceo classico o alberghiero poco importa, l’importante è azzeccare e prevedere quello che i prof vogliono da te.

L’orale è alle porte, l’ansia sale, le tesine sono ormai tutte  pronte da tempo e ora stai studiando un discorso per far filare tutto liscio come l’olio.

Sai che è l’unica opportunità per far tacere, se pur momentaneamente, i professori e le loro domande scomode, e che questa tesina potrebbe anche essere la tua unica chance per figurare bene all’orale.

È una partita a scacchi la tesina in vista dell’orale, la devi preparare in modo che già saprai quale sarà la prossima mossa o domanda del professore.

E allora andiamo nel dettaglio e vediamo 5 tipi di tesine, ci sono quelle buone e quelle meno buone, la tua quale sarà?

 1. LA SCONTATA

Image uploaded from iOKKSE’ la classica tesina che hai trovato su internet, risale al 1975 e probabilmente tuo padre o tua madre avevano in classe qualcuno che la fece identica. Magari anche bella, ma una di quelle che i professori non riescono più a sentire ed al quinto minuto di interrogazione ti bloccano per passare alle domande.

Old But Gold.

 2. L’ORIGINALE:

Image uploaded from iOSProfessori finalmente soddisfatti. In 5 anni non hai mai sorpreso nessuno, ma questa volta sulla tesina hai puntato tutto e ti va anche di lusso: “questo sì che è bravo” si avverte la voce in lontananza di un prof esterno; da lì tutto in discesa, tronfio ed orgoglioso finirai di esporre la tua creazione ed anche se alle domande poi farai scena muta cosa importa?! HaiFattoCentro.

3. QUELLA CHE PIACE AGLI INTERNI E NON AGLI ESTERNI:

Image uploaded from iOSKLa disdetta più grande che puoi ricevere; tutti i tuoi professori che ti conoscono da anni la adorano, ma quando la presenti agli esterni qualcosa va storto. Chi non la capisce, chi la pensa banale, chi pensa che ti abbiano aiutato. È forse il più grande rischio che si può correre, ma in fondo è del tutto soggettivo.

Ogni scarrafone è bello a mamma sua.

4. QUELLLA COLLEGATA MALE:

COLLEGAT AMLESarebbe magari anche una buona tesina, ma hai toppato qualsiasi collegamento delle materie e rischia di essere non capita. Hai voluto far di testa tua, i professori te l’avevano detto di correggerla, ma tu eri convinto del tuo capolavoro e non hai cambiato una virgola. Professori annoiati ti faranno poi domande sui collegamenti che non hai azzeccato. Genio incompreso.

5. LA RISCHIOSA:

RISCHIOSATu non la copi, tu non vuoi sentire cosa hanno da dire a riguardo amici, parenti e professori, questa volta vuoi farcela con le tue forze. Andrà bene? Andrà male? Ai posteri l’ardua sentenza, tu per lo meno sarai sicuro di avercela messa tutta e di avere provato ad essere originale, anche se non sempre tutto va come speriamo.

Rischia tutto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *