Home LSD
Il Blog
degli studenti
Login Link Facebook Link Instagram
SANGUE, SUDORE E BIRRA. HOOLIGANS.
Valerio Cianfanelli 03-02-2018 63

E' un amore ossessivo. Una passione sregolata per uno sport.

Siamo in Inghilterra alla fine degli anni sessanta, nel periodo massimo della Swinging London, quando questo paese esportava negli altri stati di tutto: moda, musica, tecnologia, stile di vita.

In quegli anni nasce anche il movimento 'skinheads', ovvero i ragazzi della ‘working class’ e delle periferie che si sentivano sfruttati ed odiavano fortemente la classe proletaria. Questi iniziarono ad avvicinarsi agli stadi Inglesi con prepotenza, cacciando gli appassionati ed i tifosi pacifici, ed occupando le 'end', ovvero le curve.

Presero vita così le prime 'gangs' delle squadre, gruppi di "tifosi" accomunate dal calcio, la violenza e la classe sociale.

 

‘Blood, sweat and beer’ è il loro motto. Iniziano a mettere a ferro e fuoco non solo gli stadi, ma anche i suoi dintorni. Si verificano in questi anni numerose pitch invasion, invasioni di campo, e numerose risse dentro e fuori le strutture. Lo scopo di queste gangs è conquistare la curva avversaria - take an end -.

Una leggenda metropolitana inglese, narra che il fenomeno della violenza negli stadi ebbe inizio quando un tifoso rubò una sciarpa di una squadra avversaria.

Con l'arrivo nel '70 del calcio in TV il fenomeno inizia ad avere più visibilità e diventa un’altra trovata made in England di quegli anni, esportata all'estero. Dopo i primi provvedimenti il governo inglese decise di trattare gli hoolingas come se fossero una moda temporanea destinata a spegnersi. Ma non fu esattamente così, e infatti negli anni '80 si iniziano a verificare fenomeni di tifo violento da parte degli inglesi anche all'estero.

 

Ogni volta che la nazionale dei ‘Tre Leoni’ o una squadra di club inglese dovevano effettuare una trasferta si instaurava un clima di tensione e guerriglia urbana. I tabloid inglese misero benzina sul fuoco dando molta risonanza a questo fenomeno e fomentando i ragazzi delle gang.

Infatti, alcuni di questi giornali, stilavano classifiche come 'la tifoseria più pericolosa', che in quegli anni risultò essere la ‘Red Army’ del Manchester United. Anche l'abbigliamento degli hooligans cambia col tempo, abbracciando uno stile più casual, rispetto a quello più “all’Arancia Meccanica” degli skinheads fatto di bretelle, anfibi e teste rasate.

Nel 1985 nello stadio Heysel di Bruxell si arriva al culmine della violenza e dell'ineguatezza di stadi e polizia contro questo fenomeno.

Si sta disputando la finale di Coppa dei Campioni tra Juventus e Liverpool; i tifosi di quest'ultima sono molto carichi a causa dei violenti scontri che avvennero l'anno prima all'Olimpico di Roma nella finale tra Liverpool e Roma. Gli hooligans inglesi cominciano a caricare la tifoseria avversaria, che al contrario si spinse lontano da loro, cercando riparo finendo ammassata in gruppo contro un muro che non resse il peso e crollò, provocando 39 morti e numerosi feriti.

 

Da quel momento la Uefa decise di impedire qualsiasi trasferta per i tifosi inglesi. Ma in Inghilterra si dovette aspettare di più per delle riforme adeguate, più precisamente fino alla tragedia di Hillsboroug nell'Aprile del 1989 che portò a 96 morti tra tifosi del Liverpool all'inizio della semifinale di FA Cup contro il Nottingham Forest giocata in campo neutro a Sheffield.

I motivi di questa tragedia non sono in realtà legati agli hooligans, ma all'inadeguatezza degli stadi dell'epoca, e ancor più della polizia. E' così che tra la fine degli anni ottanta e gli inizi del novanta finalmente si ebbero i primi seri provvedimenti con il governo presieduto da Margaret Thatcher.

Le leggi obbligavano innanzitutto una totale ristrutturazione degli impianti sportivi tramite regole ben precise: eliminazione di barriere tra campo da gioco e tribuna con l'abbandono delle gradinate e l'introduzione di seggiolini e posti a sedere in tutti i settori, una capienza di almeno 20mila posti negli stadi e un uso di telecamere a circuito chiuso.

Inoltre divenne obbligatorio per le società assumere steward che durante la partita sono a stretto contatto con la polizia tramite radio. Nasce in quegli anni anche la "National Football Intelligence Unit", un servizio speciale della polizia negli stadi.

 

Nel 2000 tutti questi provvedimenti vennero perfezionati dal governo Blair con il  "Football Disorder Act", che aggiunse un nuovo potere alla polizia; ovvero la possibilità, in caso di scontri o atti violenti, di poter sequestrare ai tifosi cellulari, telecamere e fotocamere in modo da poter riconoscere tifosi violenti ed inoltre usare eventuali foto compromettenti contro il tifoso incriminato.

Il calcio inglese ora è 'guarito', gli episodi di violenza sono ormai sporadici e ben controllati e il loro calcio è diventato un modello da seguire.



 

HOT TOPIC
LA MARIJUANA LEGALE INVADE ROMA: ECCO DOVE TROVARLA
Marijuana legale? Si. Dove trovarla? QUI:
16443
5 EURO PER UN ANNO DI MUSEI A ROMA. COME? CON LA TESSERA MIC.
Nasce MIC , la tessera annuale che permetterà l'accesso illimitato a tutti i musei pubblici della capitale, comprese le mostre temporanee.
4395
ELEZIONI 2018: LEGGE ELETTORALE, PROGRAMMI E COME VOTARE
Elezioni politiche 2018: vi mostriamo la spiegazione dei criteri della legge elettorale, come si vota e i programmi delle forze politiche in gara.
720
Ritornano i Cinemadays, il Cinema a Tre Euro
Ritornano i Cinemadays : per 15 giorni all'anno, i biglietti del cinema a 3 euro.
689
5 METODI DI STUDIO MIGLIORI DEL TUO (E 5 DA EVITARE)
Se credete di avere un metodo di studio estremamente utile ed efficace, forse è arrivato il momento di ricredersi. Lo dice la scienza.
639
CROLLA TETTO DEL LICEO VIRGILIO DI ROMA
Crolla una parte del solaio dell'istituto. Studenti evacuati gridano la loro rabbia su Facebook:" tragedia sfiorata"
593
CHI E' LIBERATO? I SEGRETI SULL'IDENTITA' DEL RAPPER NAPOLETANO
Sono tanti gli idizi che ricostruiscono la vera identità di Liberato, il rapper napoletano che spopola nelle classifiche musicali italiane.
496
AMAZON KEY, IL PRODOTTO ARRIVA A CASA ANCHE QUANDO NON CI SEI
"Not at home? Not a problem": Amazon prende in prestito le tue chiavi di casa e consegna il prodotto anche se non sei fisicamente presente. 
494
5 BUONI MOTIVI PER FIDANZARSI CON UN RAGAZZO DEL CLASSICO
Stilosi, intellettuali, romantici: fidanzatevi con un ragazzo del classico!
487
STICKERS FESTIVAL: 2^ EDIZIONE DEL FESTIVAL DEGLI ADESIVI DELLA CAPITALE
Torna lo Stickers Festival di Roma, una manifestazione ad hoc per gli amanti e i collezionisti di adesivi della capitale.
487
MEME
SONDAGGIO
SCENA MUSICALE EMERGENTE

APPREZZI IL NUOVO STILE "TRAP"?