Home LSD
Il Blog
degli studenti
Login Link Facebook Link Instagram
LSD - Lo sapevi del Club 27 pt3: JANIS JOPLIN
Valerio Cianfanelli 05-01-2018 97

Dopo aver ripercorso le carriere di Hendrix e Morrison, questa settimana in “LSD - lo sapevi di” entreremo nella vita, nella carriera, ma soprattutto negli eccessi della cantante blues più famosa di tutti i tempi: Janis Joplin, una voce come poche, struggente, avvolgente ed incredibilmente profonda capace di entrarti nel cuore e negli spazi più profondi dell’anima, uscendone difficilmente.

Janis nasce in Texas, a Port Arthur, nel gennaio del 1942. La sua non è un infanzia facile, viene spesso e volentieri bullizzata per il suo aspetto e per il suo volersi dimostrare disinibita e libertina. Già dai tempi del liceo Janis ama mettere in mostra il suo corpo, magari giocando a strip poker con i suoi amici, cosa che la porterà ad essere additata come una “puttana” da persone bigotte e sicuramente non al passo con gli anni ‘60.

Non era propriamente una bella ragazza in gioventù. Aveva molti brufoli, era un po' sovrappeso e amava vestirsi in maniera stravagante, spesso come un uomo, senza cambiare i vestiti per giorni.

Il suo aspetto fisico e le prese in giro che subisce ai tempi del college segneranno a fondo la sua breve vita. Mai si scorderà delle ingiustizie subite e questo accrescerà il suo forte senso di ribellione.

Insieme alla fama arriverà anche un cambio di stile che la porterà ad essere l'immagine simbolo di tutti i fricchettoni anni ‘60. Gonne di pizzo colorate, molti anelli e collane appese al collo fatte di perline, teashades (occhiali tondi), insomma una hippie sensuale ed elegante. Come detto non era bella ma tutti la descrivono come fortemente affascinante, carismatica, potente; tutti gli uomini la desideravano, potrebbe essere tranquillamente considerata una Morrison al femminile.

 

Ebbe migliaia di amanti, molti dei quali la descriveranno come un'insaziabile macchina da sesso. Durante un mini tour in Canada ammetterà lei stessa di essere stata a letto con 65 persone in soli 5 giorni. Amava il sesso disinibito ed occasionale, non faceva differenza tra uomini o donne. Era un amante compulsiva, molti uomini confesseranno che ebbero difficoltà a mantenere il suo passo da predatrice insaziabile.

 

Se si dovesse cercare una definizione per la sua vita sarebbe sicuramente sesso, droga e rock ’n’ roll. Amava intromettersi nelle relazioni altrui, spesso e volentieri diventava l’amante di tutti e due i componenti della coppia. Ma questa sua figura da ‘famme fatal’ era solo una maschera per nascondere la sua reale fragilità.

Come lei stessa scrive in alcune sue composizioni gli unici uomini che amerà veramente la faranno a pezzettini.

Tra i suoi amanti di lusso ci sono anche i già citati Hendrix e Morrison. Il primo lo conoscerà durante il tour a Monterrey, mentre con il secondo molto spesso si ritrovava a condividere feste e locali, abitando nella stessa città per un periodo.

Si racconta che proprio ad una festa i due ebbero un violento scontro di ego, d'altronde erano due persone molto forti e che amavano sentirsi protagonisti. Morrison ebbe uno scatto d’ira, come spesso gli accadeva con le sue amanti, e prendendola per i capelli la fece sbattere su un comodino; Janis iniziò a piangere, si chiuse in bagno con una bottiglia di whisky, se la scolò e tornò da Morrison spaccandogliela in testa e facendogli perdere i sensi.

A proposito di whisky, Joplin era anche un'accanita bevitrice. Girava sempre o molto spesso con una bottiglia di Southern Comfort tanto che quando divenne famosa chiese alla casa produttrice del liquore un risarcimento sotto forma di una pelliccia di lince per la pubblicità che gli aveva fatto.

Quando la ricevette, Janis è felicissima: “Che colpo questa pelliccia! Ti rendi conto? Mi hanno pagato per le mie sbronze degli ultimi due anni!”.

Janis viveva di eccessi, beveva assiduamente da quando aveva 14 anni e iniziò ad assumere droghe altrettanto giovane. Si racconta che nel ‘61, quando si trasferì a Houston, andò ad abitare nel ghetto e lì iniziò a spacciare erba, che in realtà lei neanche consumava, la faceva pensare troppo, lo fece solo per mettersi in mostra. Joplin preferiva le droghe da stordimento come eroina ed anfetamina rispetto quelle eccitanti o psichedeliche, oltre ovviamente all’immancabile alcol di ogni genere.

Nel ‘65 questo stile di vita la porta a pesare soli 40kg ed è in questo periodo che decide di tornare a casa dal padre per disintossicarsi. Disintossicazione che però non durò per molto.

Già nel ‘66 con l'ascesa del suo gruppo, i Big Brother and the Holding Company, tornò ad essere dipendente da speed ed eroina. Jonis amava fare iniezioni anche ai suoi amici e ci andava giù anche molto pesante, tanto che ne mandò in overdose più di uno.

Capita al suo amante Milan Melvin, come anche a Terry Hallinan, un amante occasionale di Peggy Caserta. Quando lui collassa, Janis e Peggy fanno sesso per un’ora prima di soccorrerlo, quando ormai è cianotico. Fra il ‘68 ed il ‘69 avrà sei overdose anche lei, consumando almeno 200 dollari di eroina al giorno. Ma aveva una regola molto ferrea, mai bucarsi prima di un concerto, regola che non rispettò praticamente solo a Woodstock.

L'ultimo stabile uomo che ebbe e che amò fu Seth Morgan, uno spacciatore con il vizio del parassitismo, con il quale si stava anche per sposare. Si racconta che una volta quando lei si rifiutò di comprargli delle cose che le aveva chiesto Seth se ne andò a San Francisco per ripicca, lasciandola sola il fine settimana a Los Angeles.

Proprio durante quel weekend, Janis Joplin muore di overdose da eroina, da sola nella camera 105 del Landmark Hotel alle prime ore del mattino. Il pusher che le vende l’eroina ha per le mani una partita pura fra il 50 e l’80 per cento, in un fine settimana in cui il suo assaggiatore è fuori città e in cui moriranno otto eroinomani, e tra questi ci sarà, sfortunatamente, anche Janis.

 

HOT TOPIC
5 EURO PER UN ANNO DI MUSEI A ROMA. COME? CON LA TESSERA MIC.
Nasce MIC , la tessera annuale che permetterà l'accesso illimitato a tutti i musei pubblici della capitale, comprese le mostre temporanee.
1608
LA MARIJUANA LEGALE INVADE ROMA: ECCO DOVE TROVARLA
Marijuana legale? Si. Dove trovarla? QUI:
725
CROLLA TETTO DEL LICEO VIRGILIO DI ROMA
Crolla una parte del solaio dell'istituto. Studenti evacuati gridano la loro rabbia su Facebook:" tragedia sfiorata"
571
5 METODI DI STUDIO MIGLIORI DEL TUO (E 5 DA EVITARE)
Se credete di avere un metodo di studio estremamente utile ed efficace, forse è arrivato il momento di ricredersi. Lo dice la scienza.
553
AMAZON KEY, IL PRODOTTO ARRIVA A CASA ANCHE QUANDO NON CI SEI
"Not at home? Not a problem": Amazon prende in prestito le tue chiavi di casa e consegna il prodotto anche se non sei fisicamente presente. 
431
5 BUONI MOTIVI PER FIDANZARSI CON UN RAGAZZO DEL CLASSICO
Stilosi, intellettuali, romantici: fidanzatevi con un ragazzo del classico!
413
Finché c'è bagno c'è speranza
Il bagno rappresenta l'unica via di fuga, l'unica salvezza per milioni di studenti. libri scolastici a domicilio.
398
STICKERS FESTIVAL: 2^ EDIZIONE DEL FESTIVAL DEGLI ADESIVI DELLA CAPITALE
Torna lo Stickers Festival di Roma, una manifestazione ad hoc per gli amanti e i collezionisti di adesivi della capitale.
392
COME STUDIARE VELOCEMENTE? TECNICHE DI LETTURA VELOCE E MEMORIZZAZIONE
Studiare velocemente non sarà più impossibile con le tecniche di lettura veloce e memorizzazione!
387
5 CLASSICI TIPI DA SPIAGGIA
Abbiamo stilato per voi la classifica dei tipi da spiaggia che anche quest’anno affolleranno i lidi italiani.
383
MEME
SONDAGGIO
SCENA MUSICALE EMERGENTE

APPREZZI IL NUOVO STILE "TRAP"?